Editoria    EBOOK    Fattura elettronica

EBOOK

Fattura elettronica

Pacchetto 6 Guide

Promozione

fino al

31 Dicembre 2018

-29%

PACCHETTO GUIDE - Fatturazione elettronica

Il pacchetto comprende 6 Guide in formato pdf.

1) Fattura elettronica - Guida pratica per il professionista
2) Fattura elettronica - Guida pratica per il cliente di studio
3) Fattura elettronica - Comunicazione deleghe
4) Fattura elettronica - Ricezione e contabilizzazione delle fatture B2B
5) Fattura elettronica - App FatturAE
6) QR-Code e indirizzo telematico

Le Guide Pratiche MySolution chiariranno qualsiasi dubbio in merito alla fatturazione elettronica. Le Guide sono rivolte al Commercialista e al Cliente dello Studio con lo scopo di fornire il miglior supporto nel passaggio al sistema digitale e per gestire al meglio la fase di scelta delle soluzioni operative da adottare. Le Guide, dal taglio altamente pratico e operativo, sono ricche di esempi, check list, tabelle, focus e punti di attenzione per illustrare nel modo più chiaro possibile le materie trattate.

descrizione delLE 6 GUIDE

1) Fattura elettronica - Guida pratica per il professionista

La Guida "Fattura elettronica - Guida pratica per il professionista" fornisce una completa trattazione della materia, in vista dell'imminente obbligo di emissione della fattura elettronica per tutti i soggetti a partire dal 1° gennaio 2019. La Guida compie un'ampia disamina della disciplina, analizzando i soggetti coinvolti, il quadro normativo di riferimento, il portale dell'Agenzia delle Entrate "fatture e corrispettivi", gli scenari operativi per i professionisti, i corrispettivi telematici, le operazioni transfrontaliere e la disciplina del tax free shopping. 

di Robert Braga, Diego Barberi, Cristini Teofoli

2) Fattura elettronica - Guida pratica per il cliente di studio

Il modo più pratico e semplice di introdurre e guidare i  clienti verso la rivoluzione della fatturazione elettronica. Tra accenni di normativa e implicazioni pratiche, il consulente troverà nella Guida "Fattura elettronica - Guida pratica per il cliente di studio" tutte le indicazioni, tagliate a misura di imprenditore, per supportare la clientela di studio nel transito al digitale e per gestire, insieme e al meglio, la fase di scelta delle soluzioni operative da adottarsi.

di Sandra Pennacini

3) Fattura elettronica - Comunicazione deleghe

Il flusso operativo che sta alla base del processo di fatturazione elettronica prevede diverse fasi, che vanno dalla produzione del file fattura in formato XML, così come definito dal Provvedimento n. 89757/2018, alla trasmissione dello stesso al Sistema di Interscambio e conseguente monitoraggio delle ricevute, passando da funzioni “a corollario”, talune obbligatorie, quali la conservazione sostitutiva, altre facoltative ma che potrebbero risultare alquanto utili, quali la registrazione dell’indirizzo preferenziale di recapito delle e-fatture e la generazione del QR-Code. Tali fasi, congiuntamente o anche disgiuntamente, possono essere dal contribuente affidate a soggetti terzi, mediante conferimento di specifica delega. La Guida, firmata da Sandra Pennacini, fornisce dettagliate istruzioni per l'utilizzo del software gratuito dell’Agenzia delle Entrate che consente la generazione del tracciato telematico tramite il quale l’intermediario può comunicare “massivamente” all’Agenzia le deleghe ricevute da parte dei contribuenti in ambito e-fattura.

di Sandra Pennacini

4) Fattura elettronica - Ricezione e contabilizzazione delle fatture B2B

Con l’introduzione della fatturazione elettronica obbligatoria, a partire dal 1° luglio 2018, nell’ambito della filiera degli appalti P.A. - limitatamente alle subforniture ed ai sub appalti intercorrenti tra il titolare dell’appalto con la pubblica amministrazione ed i suoi fornitori diretti - e nella filiera dei carburanti - con esclusione dei rifornimenti effettuati presso la rete distributiva - ha avuto avvio il processo di digitalizzazione del fisco nell’ambito dei rapporti B2B. Nelle fattispecie sovra elencate, è fatto obbligo di documentare l’avvenuta cessione dei beni o la prestazione di servizi eseguita esclusivamente tramite emissione di fattura elettronica, conforme al tracciato telematico previsto dall’Allegato A al Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 30 aprile 2018. Nella Guida vengono analizzate le modalità tecniche di ricezione delle fatture elettroniche, con le diverse problematiche da affrontare e relative soluzioni, nonché i riflessi di tempistica di registrazione in contabilità delle fatture ricevute, con i relativi risvolti quanto al momento a partire dal quale è possibile portare in detrazione l’IVA assolta sugli acquisti.

di Sandra Pennacini

5) Fattura elettronica - App FatturAE

Con l’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica cambia radicalmente l’approccio alle modalità di fatturazione. Con l’addio alla carta, nonché ai diversi software non compatibili con il tracciato xml stabilito dall’Agenzia delle Entrate con il Provvedimento 30 aprile 2018, n. 89757, è imperativo approcciare nuovi software, che costituiranno l’unica strada percorribile per l’emissione delle fatture a norma di legge. In questo panorama, oltre ai diversi software commerciali disponibili sul mercato, diviene interessante prendere confidenza con le soluzioni informatiche messe gratuitamente a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. Tra queste, una in particolare appare adeguata a soddisfare le esigenze per le quali è stata formulata: si tratta di FatturAE, l’app pensata per permettere l’emissione e la trasmissione delle fatture elettroniche direttamente da dispositivi mobili (Android  o IOS).

di Sandra Pennacini

6) QR-Code e indirizzo telematico

A partire dal 15 giugno, l’Agenzia delle entrate ha messo a disposizione dei contribuenti e dei loro intermediari incaricati i servizi di generazione QR-Code e di registrazione dell’indirizzo preferenziale al quale si intende ricevere le fatture elettroniche. La Guida analizza le funzionalità degli strumenti fruibili sul sito dell’Agenzia delle entrate e le modalità di accesso, da parte sia del contribuente che agisce con i propri codici di accesso, che degli eventuali intermediari incaricati.

di Sandra Pennacini